RenovActiV-ITA - Brembate Sopra

L'evoluzione dell'architettura e dell'edilizia nel corso degli anni ha affrontato sfide sempre più impegnative, con una crescente attenzione alla sostenibilità e al benessere degli abitanti. In questo contesto, il progetto RenovActive si è distinto come un esempio pionieristico, partendo dai successi del programma ModelHome2020 per affrontare la riqualificazione del patrimonio edilizio.

Nato come pilota nel cuore di Anderlecht, in Belgio, nel 2017, il progetto RenovActive ha dimostrato il proprio impatto positivo sulla salute degli abitanti e sull'ambiente circostante. La sua efficacia è stata confermata attraverso il monitoraggio dell'edificio nel corso degli anni e il feedback diretto degli utenti, evidenziando un netto miglioramento della qualità dell'aria interna e dell'ambiente senza surriscaldamento estivo.

Questo progetto va oltre la semplice aggiunta di isolamento esterno: adotta un approccio completo che soddisfa i requisiti del protocollo Active House. Comfort, energia e ambiente sono i tre principi cardine integrati in un'unica visione. Si considerano aspetti come la luce naturale, il comfort termico, la qualità dell'aria interna, il consumo di energia e l'impatto ambientale. Il risultato di questa integrazione viene riflettuto nel Radar Active House, che valuta e visualizza il livello raggiunto dall'edificio nei nove singoli livelli prestazionali.

La realizzazione pratica di RenovActiV-ITA su una villetta bifamiliare a Brembate di Sopra ha rappresentato un caso studio significativo. Attraverso l'implementazione di soluzioni innovative, dall'ottimizzazione dell'involucro termico alla trasformazione degli spazi interni, l'edificio ha raggiunto un livello finale di 2.1 nel Radar Active House, inserendosi nel range richiesto per i nuovi edifici.

Un aspetto cruciale del progetto è stata la trasformazione dell'area sottotetto in una zona dedicata ai bambini, con l'introduzione di luce naturale zenitale in tutti i locali grazie a nuove finestre da tetto e l'installazione di sistemi di oscuramento regolabili. L'integrazione di soluzioni di ventilazione e illuminazione naturale ha contribuito al miglioramento complessivo del comfort abitativo.

L'approccio fisico-tecnico dell'involucro ha sfruttato una vasta gamma di materiali isolanti, ottimizzando le soluzioni a seconda delle esigenze specifiche delle diverse parti dell'edificio. Dalle pareti alla copertura, sono stati adottati materiali come EPS, fibre di legno, lana di roccia e altri, garantendo continuità termica e impermeabilità al vapore.

Un focus particolare è stato rivolto alle prestazioni acustiche, con valutazioni strumentali e test post-lavori che hanno superato i requisiti richiesti dalla normativa. L'attenzione alla gestione attiva dell'edificio, con il monitoraggio costante dei parametri di comfort attraverso sensori e un'app dedicata, ha permesso agli abitanti di ottimizzare il loro ambiente abitativo nel corso del tempo.

L'impiantistica, minimalista ma integrata, è stata una componente chiave, con un sistema ibrido per il riscaldamento, l'acqua calda sanitaria e l'energia elettrica prodotta da un impianto fotovoltaico in copertura.

RenovActive rappresenta un esempio tangibile di come l'innovazione, l'attenzione al dettaglio e l'integrazione di soluzioni sostenibili possano trasformare edifici esistenti in spazi abitativi più sani, confortevoli e ad impatto ambientale ridotto. La sua applicazione può servire da modello per la riqualificazione dell'edilizia residenziale, promuovendo una visione sempre più sostenibile per il futuro delle nostre abitazioni.

Per leggere tutto l’articolo clicca qui https://www.azeroweb.com/2023/11/22/renov-activita/

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web per supportare funzionalità tecniche che migliorano la tua esperienza utente.

Usiamo anche servizi di analisi e pubblicità. Per annullare la registrazione clicca per maggiori informazioni.