Efficientamento energetico edifici PNRR: uno sguardo su sostenibilità e novità normative

Efficientamento energetico edifici PNRR bonus edilizia Vanoncini

Nell'attuale contesto globale, caratterizzato da una crescente attenzione verso la sostenibilità e la riduzione dell'impatto ambientale, l'efficientamento energetico degli edifici non solo risponde alle esigenze ambientali ma promuove anche un uso più consapevole e razionale delle risorse energetiche. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), inserito in un quadro più ampio di iniziative europee, si focalizza proprio su quest'aspetto, mirando a una trasformazione profonda e innovativa del settore edilizio.

L'efficientamento energetico, nel contesto del PNRR, va visto come una vera e propria opportunità per rinnovare il parco immobiliare italiano, rendendolo più moderno, funzionale e rispettoso dell'ambiente. Questa trasformazione non interessa soltanto le nuove costruzioni, ma anche e soprattutto la riqualificazione degli edifici esistenti, in molti casi obsoleti dal punto di vista energetico.

L'approccio all'efficientamento energetico si traduce nell'adozione di soluzioni costruttive innovative, che sfruttano i vantaggi, ad esempio, del sistema a secco, come la rapidità di montaggio, la leggerezza strutturale e l'eccellente isolamento termico e acustico. Inoltre, la ricerca e lo sviluppo di materiali e tecniche costruttive all’avanguardia possono ulteriormente migliorare le prestazioni energetiche degli edifici.

Desideri approfondire l’argomento efficientamento energetico edifici PNRR e trovare informazioni utili, supporto e consulenza per navigare al meglio le opportunità offerte dal PNRR? Continua la lettura del nostro articolo!

Cos’è il PNRR e che opportunità offre

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), parte del programma europeo Next Generation EU, è il piano approvato nel 2021 dall'Italia il quale, con una dotazione finanziaria significativa, mira a stimolare la ripresa economica post-pandemia, puntando decisamente su sostenibilità e innovazione. Nel contesto del PNRR, l'efficientamento energetico degli edifici assume un ruolo centrale, non solo come strumento per ridurre l'impronta carbonica ma anche come leva per il rilancio del settore edilizio attraverso tecnologie e metodi costruttivi innovativi.

Raggiungere un adeguato e soddisfacente efficientamento energetico negli edifici, infatti, è fondamentale per il rispettare degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 e per un utilizzo più sostenibile delle risorse. Questo aspetto è particolarmente rilevante in Italia, dove molti edifici, sia storici sia di recente costruzione, non sono ottimizzati dal punto di vista energetico. Il PNRR mira a colmare questa lacuna attraverso incentivi e programmi dedicati alla riqualificazione.

Gli interventi previsti dal PNRR sono numerosi e includono l'installazione di materiali e sistemi di isolamento termico, la sostituzione di infissi per ridurre le dispersioni, l'installazione di impianti di riscaldamento e raffreddamento più efficienti, e l'integrazione di fonti rinnovabili come il fotovoltaico.

Investire nell'efficientamento energetico, dunque, rappresenta un vero e proprio investimento sul futuro. Gli edifici efficientati non solo consumano meno energia, riducendo i costi operativi, ma acquisiscono anche un maggior valore nel mercato immobiliare, contribuendo a creare ambienti più salubri e confortevoli per chi li abita o li utilizza.

Il sistema di costruzione a secco, ad esempio, si inserisce perfettamente in questo scenario in quanto offre numerosi vantaggi in termini di efficientamento energetico: riduce i tempi di realizzazione, minimizza gli sprechi di materiali e garantisce un ottimo isolamento termico ed acustico. Queste caratteristiche sono essenziali per rispondere ai criteri di efficientamento energetico stabiliti dal PNRR.

Vuoi approfondire tutte le caratteristiche della tecnica di costruzione a secco? Ecco una risorsa utile! 

L’efficientamento energetico nei diversi contesti

L'efficientamento energetico degli edifici è una sfida che assume forme diverse a seconda del contesto specifico in cui viene applicato. Ogni tipo di edificio, dalle strutture pubbliche a quelle private, dagli impianti industriali agli edifici storici, richiede un approccio su misura per massimizzare l'efficienza energetica e rispettare le specifiche esigenze strutturali e funzionali.

1. Edifici pubblici
Questi edifici, spesso di grandi dimensioni e ad uso intensivo, possono trarre grande beneficio dall'adozione di soluzioni innovative come quelle che, solitamente, presentiamo grazie al supporto della tecnologia di costruzione a secco. L'intervento sui sistemi di isolamento, l'ottimizzazione degli impianti e l'implementazione di tecnologie smart possono trasformare gli edifici pubblici in esempi di sostenibilità ed efficienza.

2. Edifici privati
Per gli edifici privati, l'efficientamento energetico rappresenta un'opportunità di miglioramento del comfort abitativo, di riduzione delle spese energetiche e di incremento del valore dell'immobile. Soluzioni come l'isolamento termico avanzato e l'utilizzo di materiali sostenibili non solo migliorano la qualità della vita degli occupanti ma rappresentano anche un investimento a lungo termine.

3. Edifici industriali
Gli edifici industriali presentano esigenze specifiche legate ai processi produttivi che vi si svolgono. L'efficientamento energetico in questi contesti può significare una riduzione sostanziale dei costi operativi e un miglioramento delle condizioni di lavoro. Anche in questo caso, soluzioni personalizzate tengono conto delle esigenze specifiche dell'industria, come il controllo climatico, l'isolamento acustico e la sicurezza.

4. Edifici storici
L'efficientamento energetico degli edifici storici è una sfida complessa che richiede un equilibrio tra il mantenimento dell'integrità storico-artistica e l'implementazione di soluzioni moderne, accogliendo interventi che rispettino l'estetica e la struttura originaria degli edifici, pur apportando significativi miglioramenti in termini di efficienza energetica.

Bonus 2024 per l'edilizia: gli ultimi aggiornamenti

Nel 2024, il settore dell'edilizia continuerà a beneficiare di misure di incentivazione fiscale, utili a sostenere la riqualificazione energetica e strutturale degli immobili in Italia. Gli aggiornamenti più recenti evidenziano come i bonus edilizi 2024 non subiranno modifiche significative. Specifichiamo comunque che tutti i bonus edilizi potrebbero essere coinvolti dalla riforma generale annunciata dal Governo e, di conseguenza, potranno subire delle variazioni future.

Vediamo insieme i principali bonus per il 2024.

1. Superbonus 
Il Superbonus nel 2024 scenderà al 70% per i nuovi lavori, ma anche per la prosecuzione dei lavori già avviati mentre, dal 2025 dovrebbe scendere ulteriormente fino al 65%. L’aliquota al 70% riguarda, inoltre, unicamente interventi su condomini e su edifici fino a quattro unità immobiliari possedute da un unico proprietario.

2. Ecobonus
Prorogato anche l’ecobonus, rivolto alla sostituzione di serramenti e infissi, schermature solari o caldaie a biomassa. La detrazione è pari al 50% su spese fino a 60 mila euro, mentre, per i condomini, prevede uno sgravio del 70%. L’importante è che il titolo edilizio venga presentato entro il 16 febbraio 2024.

3. Bonus barriere architettoniche 
Le agevolazioni relative all’abbattimento delle barriere architettoniche presso le parti comuni di edifici già esistenti sono confermate per tutto il 2024 e fino al 2025 e restano pressoché invariate rispetto al passato. 
Si tratta di un sostegno per migliorare la mobilità delle persone soggette a particolari condizioni di disabilità ed è regolato da un bonus pari al 75% delle spese sostenute fino a un importo massimo variabile, da 30.000 a 50.000 euro, a seconda dell’edificio su cui sono eseguiti i lavori.

4. Bonus ristrutturazioni
Confermato per tutto il 2024 il bonus che permette di usufruire di una detrazione pari al 50% sulle spese sostenute per la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo (sia per singole abitazioni, sia per condomini) con un limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

Ti piacerebbe migliorare l’efficientamento energetico del tuo edificio o stai cercando un partner per realizzare una grande opera innovativa, performante e sostenibile? Approfitta della nostra esperienza e consulenza.

La conoscenza delle normative e la capacità di proporre soluzioni adatte a soddisfare i requisiti specifici dei vari bonus rendono Vanoncini un partner ideale per massimizzare i benefici di queste misure di incentivo.

Contattaci per conoscere i nostri professionisti e raccontarci il tuo progetto! 


 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web per supportare funzionalità tecniche che migliorano la tua esperienza utente.

Usiamo anche servizi di analisi e pubblicità. Per annullare la registrazione clicca per maggiori informazioni.